Dal Diario di IlaLau: ultima settimana di corsi, verso lo spettacolo finale


SOMANTICA PROJECT A LA CASA DOS JOVENS Joaquim Nabuco – Pernabuco – Brasil
Progetto Educativo in collaborazione con Modena Terzo Mondo e Casa dos Jovens ONGTerça 23 setembro 2014

Segunda 29 setembro

Stamattina dovrebbe venire Tito per portarci a fare un giro a mangiare la canna da zucchero. Aspettiamo bevendoci caffé e leggendo i nostri libri in portoghese, ma alle 10 ancora non si vede nessuno. Così ce ne andiamo a fare una passeggiata per conto nostro, anche perché c’è una bellissima giornata. Decido anche di stendere i panni… e per la solita legge di Murphy, dopo un’ora si rannuvola e viene a piovere!! ma per fortuna era solo una finta, questa volta dura poco.

Oggi pomeriggio a lezione erano davvero pochi….sopratutto il gruppo dei piccoletti, ma anche in quello dei più grandi mancava qualcuno. In realtà noi siamo riuscite a lavorare meglio, soprattutto con i piccoli, però ci sembra molto strano che ci siano tante assenze. Scopriamo poi da Luciano che oggi è la giornata della cultura, e le scuole sono chiuse! Molti bambini saranno rimasti a casa, pensando fosse vacanza! Anche il laboratorio creativo che avrebbe dovuto fare Luciano in una scuola la sera (al quale ci aveva invitato a partecipare), è stato rimandato a domani.

Come al solito le cose le scopriamo all’ultimo momento, ma siamo in Brasile, ed è normale! Ma non c’è nessun problema! Avendo la serata libera i ragazzi ci invitano a casa per vedere un film! Ore 18.30 appuntamento con dvd, pop-corn e bibite!

Terça 30 setembro

Questa mattina a lezione sono davvero in pochi, solamente in tre: Luciano, Eliel e Vinicius. Aspettiamo fino alle 9.30 pensando in un ritardo collettivo, ma poi iniziamo a lavorare. È già da un po’ che vorremmo creare una coreografia utilizzando un oggetto. Diamo qualche input ai ragazzi e in mezz’ora inventiamo una coreografia divertentissima con una panchina! Come fanno de ragazzi che non hanno mai fatto danza ad essere così bravi ad interpretare la musica???!!
Questa mattina Adriano chiede ai ragazzi come mai ci fossero tanti assenti. Scopriamo che i ragazzi sono, giustamente, a scuola. Quindi, a parte Luciano (lui è il più grande, ha trentenni anche se non li dimostra) anche Elial e Vinicius dovebbrero essere a scuola!!! Adriano li sgrida molto, non si può saltare scuola per venire a fare un corso in associazione, e su questo siamo d’accordo anche noi. Ci chiediamo allora come mai le settimane scorse potessero venire tutti anche la mattina, e i ragazzi ci spiegano che, essendo ormai la fine dell’anno scolastico, le scorse settimane c’erano tutte le mattine delle prove in aula che però terminavano presto: andavano a scuola dalle 7 alle 9 di mattina e poi correvano da noi per frequentare il corso. Da questa settimana però le lezioni sono riprese normalmente, dalle 7 alle 11. Ovviamente noi non potevamo saperlo, ci scusiamo con Adriano, e decidiamo di annullare le lezioni del mattino e mantenere solo quelle del pomeriggio. Ormai comunque concludiamo la mattinata con i tessuti aerei e un po’ di maneggio di attrezzi. Mentre Elial e Vinicius si lanciano sui tessuti, Luciano è patito per il nastro e la palla in particolare, e se la cava anche con le bolas!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo il nostro solito pranzetto da leccarsi i baffi, ci prepariamo per le lezioni del pomeriggio. Questa è l’ultima settimana di lezione (ci viene da piangere al solo pensiero e ci chiediamo come possa essere passato così in fretta il tempo) e per la festa finale prevista venerdì abbiamo bisogno di sapere i nomi dei bimbi che hanno più o meno frequentato regolarmente il corso per preparare i certificati di frequenza. Per aiutarci a prendere i nominativi, e scriverli in modo corretto, si offre Paulo un ragazzetto sui 17 anni che frequenta l ‘associazione perché fa calcio e capoeira.

Al primo turno oggi si presentano una marea di bambine e bambini, e in 17 lasciano il loro nominativo e assicurano che ci saranno venerdì pomeriggio per l’esibizione finale. Noi, piccole ingenue, ci crediamo anche.
I grandi ovviamente ci saranno tutti e sette, e di questo ne siamo sicuri. Mostriamo la coreografia della panca, banco in portoghese, ed è un successone! Si divertono un sacco e dopo alcune prove di improvvisazione riusciamo a terminare tutta la coreografia….che è già diventata la loro preferita!

Dopo lezione Luciano ci avvisa che passerà a prenderci alle 19.00 per andare insieme alla scuola dove terrà il corso di manualità creativa e artigianato per le donne. Ci spiega che è un corso gratuito, finanziato dal governo e rivolto a tutte le donne, più o meno giovani e più o meno alfabetizzate. Oggi è la prima lezione ed è previsto un laboratorio di saponette.
Quando arriviamo in aula, ci sono già una decina di donne sedute ai banchi di scuola. Età svariate, in generale sulla quarantina (o almeno a noi sembra). Ovviamente passa almeno mezz’ora abbondante prima che inizi la lezione, perché bisogna raccogliere le firme dei presenti e aspettare che ci portino il materiale necessario, e nel frattempo si aggiungono anche altre signore. Finalmente, seguendo le istruzioni che Luciano ha scritto sulla lavagna, iniziamo a impiastricciarci le mani con sapone, acqua e colla per poi creare due fiori. Anche le signore sembrano molto divertite e si impegnano molto in quello che stanno facendo. Verso le 21, salutiamo tutte mentre stanno ancora lavorando. Arriviamo a casa giusto in tempo per evitarci l’acquazzone! Soddisfatte dei nostri lavoretti, pensiamo che saranno un bel regalo per Vera e Ivane!
IMG_0588

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...