Dal diario di IlaLau: lezioni, puntualità inaspettata, caipirinha, caipiroska!

SOMANTICA PROJECT A LA CASA DOS JOVENS
Joaquim Nabuco – Pernabuco – Brasil
Progetto Educativo in collaborazione con Modena Terzo Mondo e Casa dos Jovens ONG

Sesta 19 setembro 2014

Questo slideshow richiede JavaScript.

Appena sveglie troviamo una ‘bellissima’ sorpresa: le ragazze che hanno fatto la festa nella sala delle attività hanno lasciato mobili, sporco e disordine. Controvoglia, ci mettiamo a pulire insieme a Ivane visto che tra poco arriveranno i ragazzi per il corso.

Anche oggi sono puntualissimi (ci stupiscono questi brasiliani!!) e appena entrati ci abbracciano e baciano! Tutto va come sempre per il meglio e finita la lezione ci sediamo a tavola a pranzare.

Nel pomeriggio arrivano i bambini di casa Giuliana e questa volta sono meno e molto più tranquilli. Molto più gestibili, riusciamo ad insegnare loro molte più cose, FINALMENTE! Esercizi con la musica, a coppie e utilizzo della funicella.

Finita la lezione, verso le 16, siamo d’accordo con Luciano (insegnante di salsa, per chi non lo ricorda!) di andare a Palmares. Dobbiamo cercare dei vestiti, che lui poi dovrà cucire e abbellire, per la sfilata a cui parteciperemo il 28 settembre in occasione di una festa importante di Joaquim Nabuco. Non troviamo né body, né vestiti particolari, perciò optiamo per due top gialli e della stoffa verde che andrà a formare due gonnelline. Ovviamente abbiamo scelto i colori brasiliani!

Forse non vi interessa ma altrimenti che diario è: appena rientrate a casa facciamo la doccia e ci mettiamo a fare le cretine ballando e cantando canzoni di Lucio Battisti che probabilmente se ci sentisse si sparerebbe un colpo!

Dopo questo momento trash ci viene voglia di caipirinha così verso le 20.30 usciamo. Per strada incontriamo Luciano e il suo amico Josuel (che personaggio fenomenale!) che ci invitano a bere con loro al piccolo ristorante/bar di Stefano. Stefano stavolta non c’è, e ordiniamo a sua moglie caipirinha e caipiroska. Inoltre qui tutti adorano prendere anche un caldinho che puo’ essere di bacalà, gamberetti o fagioli. Consigliati dalla moglie di Stefano, gustiamo il caldinho do camarao: una specie di frullato di verdura e gamberetti presentato dentro un bicchierino di plastica.

Dopo la seconda caipirinha, un po’ brille ci dirigiamo verso casa pronte per il sabato che passeremo….in spiaggia!

Piccole riflessioni….Dopo circa 10 giorni che siamo qui abbiamo imparato che:

– i brasiliani sono molto affettuosi e calorosi, urlano molto e adorano festeggiare.

– ascoltano perennemente musica ma solo quella brasiliana. C’è la versione brasiliana anche delle hits americane, ma in versione salsa ovviamente!

– TUTTI sanno ballare salsa, hanno il ritmo nelle vene

– TUTTI cantano, anche per strada

– tutto si fa con calma (fin troppa) e la puntualità è molto relativa (a parte i nostri allievi per le nostre lezioni) e di solito quando dicono un orario, significa almeno un’ora dopo. Per esempio sono almeno tre giorni che deve passare il ragazzo per provare a installare un driver sul pc che ho portato (e che lascerò qui, a uso della Casa), per far funzionare internet. Ancora lo stiamo aspettando… arriverà il 7 ottobre????

– la caipirinha si fa con la cachaça e la caipiroska con la vodka

– Noi, personalmente, troviamo lo stile brasiliano un po’ tamarro! (tatuaggi del coniglietto di playboy ovunque…soprattutto gli uomini) ma quando ballano la loro sensualità ci fa dimenticare la loro tamarraggine!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...